Witchpanther’s Words











{ottobre 27, 2012}   TRASLOCO NON TANTO TRASLOCO

Data l’impossibilità ormai di aggiornare questo blog ma non volendolo cmq chiudere, vi comunico che ormai la mia scelta è andata sul descrivere e aggiornare i miei momenti solo fotograficamente… Il blog più aggiornato e quello che curo di più è rimasto ormai solamente attimidipixel.. se ancora vi va di darMI un’occhiata saltate li! ;).. GRAZIE A TUTTI.



{gennaio 30, 2011}   NON SI CONTA ORMAI

Quanto tempo è che non scrivo…. certo è che di cose ne sono successe nella mia vita…tra le tante la più importante è che ora CONVIVO… eh si..è toccato anche a me…FINALMENTE… è passato più di un mese, e ogni giorno che passa sono sempre più convinta di esser stata baciata dalla fortuna per quanto tutto quello che sto vivendo sia MERAVIGLIOSO… Dopo tanto penare… finalmente, l’equilibrio e la serenità hanno fatto capolino alla mia porta e io, con un gran sorriso le ho fatte entrare….

Mi piacerebbe aggiornare più di frequente questo blog come facevo un tempo, magari impostandolo un pochino diversamente….il punto è come?…ci rifletterò e magari qualche cosa la partorisco prima o poi… :)…

Per ora vi saluto… e continuate a seguirmi sul mio blog fotografico e sul blog di psico e ortiz (i link li trovate qui ai lati)…Quelli li aggiorno sicuramente più spesso!!!…



{dicembre 12, 2010}   WARSZAWA

Fabio…amico da anni… Ho sempre creduto in lui e nelle sue capacità di scrittore e ORA il sogno è diventato realtà… io comprerò…spero anche voi… ecco due dritte:

 

Il romanzo si intitola “Warszawa”, ossia Varsavia scritto in polacco (si pronuncia Varsciava).Il libro ha vinto il concorso Giovane Holden nella sezione romanzo inedito (http://www.giovaneholden.it/concorsi-premioletterario_4.html) ma io, per ragioni varie circa le quali eviterei improbabili spiegazioni, ho deciso comunque di pubblicare con la casa editrice La Gru, di Padova (http://www.edizionilagru.com/).

 

“Romanzo che cattura spiazzando fin dalla prima riga in un’atmosfera evanescente e onirica abilmente orchestrata dall’autore. Il lettore viene condotto, con fermezza, in un labirinto in cui le parole si fanno silenzio e i sentimenti si svelano ruvidi e sensuali come i colori a olio su una tela grezza. Storia che si rivela poco a poco ed è subito pronta a capovolgere il punto di osservazione. Abile e tecnicissimo tentativo di costruire una vicenda che si snoda parimenti tra finzione e realtà.” – questa è la merda critica con la quale la giuria del concorso Giovane Holden ha giustificato la mia – mutilata – vittoria.Ad ogni modo, è un commento che non significa un cazzo. Il mio libro racconta di un polacco che insegue un turco. Sullo sfondo Varsavia, giustappunto. I due si chiamano entrambi Felix. Felix il polacco non ha idea del perché insegua e del perché voglia uccidere Felix. Quell’altro Felix, dal canto suo, non ha idea del perché fugga col cuore in gola. Una volta che il polacco furioso raggiunge il turco, però, finisce col rifilargli mestolate sul muso e strappargli basette.Storia grottesca, e poi d’un tratto tutt’altro che grottesca – qual è il contrario della parola “grottesco”? Boh.

 

Per comprare il libro ci sono tre possibilità:

 

1) Mandare l’ordine via mail a info@edizionilagru.com, specificando l’indirizzo di recapito e il metodo di pagamento prescelto, che può essere: A) Versamento su Carta PostePay numero 4023600580266429 intestata a Massimiliano Mistri. B) Bonifico bancario sul conto 2102,50 intestato a Edizioni La Gru di Massimiliano Mistri, Banca Antonveneta Montepaschi. IBAN: IT 09 X 05040 12115 000000210250 BIC: ANTBIT21311. C) Contrassegno al postino. (metodo che sconsiglio perché ha dei costi più alti).Costo del libro: 14 euro. I COSTI DI SPEDIZIONE SONO A CARICO DELL’EDITORE.

 

2) Ordinare il libro nelle librerie indipendenti (evitare per adesso Feltrinelli, con cui siamo in trattativa, e Mondadori) specificando: FABIO ELIA, WARSZAWA, EDIZIONI LA GRU, CODICE ISBN 9788897092049 e NOSTRI CONTATTI (Tel. 0499875955, email: info@edizionilagru.com) specificando che L’EDITORE NON FA SPESE DI SPEDIZIONE AL LIBRAIO! Questo è importante perché il libraio è geneticamente indolente, malfidente e cerebralmente in stato comatoso. Fa fatica a muoversi per una copia perché teme le spese di spedizione e non so che altro. Quindi ordinare il libro con i dati del libro stesso, e pretendere che l’ordine parta davanti al cliente. Vedere che lo scriva o che mandi l’email. Fidarsi è bene, non fidarsi…

 

3) Cercare il libro su e-bay.



{settembre 3, 2010}   REALTA’

Dopo un’infinità di tempo sono riuscita a riprendere un libro in mano e, senza neanche accorgermene, a terminarlo.

Insieme alla musica e alla fotografia, leggere è quello che più mi rilassa, quello che più riesce a riempirmi l’anima e la mente. E di sti tempi, non è impresa facile.

Non è che ad ogni libro che leggo dedico un post, ma per questo volevo farlo.

Arrivo sempre in ritardo rispetto alle “mode”, perchè a me non piace essere di “moda”…. e quindi anche in ritardo è arrivata la lettura de “IL CACCIATORE DI AQUILONI”.

I più che leggeranno questa nota avranno sicuramente già preso questo libro in mano, per i pochi che non l’hanno fatto mi piacerebbe consigliarlo… mi piacerebbe consigliarlo anche a chi, giustamente o non (non son qui per disquisire di questo), ha dei pregiudizi nei confronti di chi è immigrato, mi piacerebbe consigliarlo a chi non riesce a osservare le situazioni da più punti di vista o come meglio si dice a 360 gradi…

Potrei ora scrivere mille cose, resoconti e polemiche… ma non lo farò, non lo farò perchè fondamentalmente un libro è relax, non lo farò perchè fondamentalmente un libro è cultura…non lo farò perchè fondamentalmente l’opinione è personale, pertanto nè giusta nè sbagliata…solo PERSONALE… quella che ognuno di voi potrebbe farsi (o si è fatta) leggendo questo libro, uno spicchio di REALTA’ che, non essendo la nostra, è BENE conoscerla prima di GIUDICARLA.

Buona lettura WitchPanther.



{aprile 3, 2010}   LE DOMENICHE SENZA PENSIERI

Domenica scorsa, io e Diego, siamo stati invitati a casa di Michele e Monica per una grigliata all’aperto…

Loro abitano in Chiusa di S.Michele, posto un pochino sperduto, ma decisamente rilassante… La casa  è circondata dalle montagne e si respira solo aria fresca e buona.

Appena arrivati l’uomo di casa ci accoglie già intento a preparare il fuoco per arrostire, nel frattempo dopo i primi saluti, saliamo su per dire ciao anche alla mogliettina..salgo, salgo e la prima persona che mi accoglie davanti alla porta è lui… uno dei bambini più belli al mondo: Samuele

Mentre si aspetta che il pranzo sia pronto, giochiamo un pochino, parliamo, ridiamo ma io, nel frattempo, non posso non riempirlo di foto, è troppo bello per non approfittarne…

Il languorino si fa sentire ed è giunto così il momento della “pappa per tutti” e, ovviamente, c’è chi cucina e chi MAGNA!! 🙂 NOI MAGNA!!!!!!!!

In questa giornata c’è stato anche il momento delle grosse confidenze:

e quello della ginnastica:

Insomma, non ci siamo fatti mancare proprio nulla!!!….

A Monica e Michele va un GRAZIE per la bella giornata che mi avete fatto passare…



{marzo 22, 2010}   IL MIO PUNTO DI VISTA

Sono stufa, ma mi chiedo se posso esserlo….

Parlerò a cuore aperto, ma mi chiedo se posso farlo…

Parto da un po’ indietro perchè altrimenti forse le cose non riuscirebbero ad esser chiare…

Io sono figlia unica, (attenzione non sto disquisendo su luoghi comuni o non dell’esserlo, parto da qui per un motivo preciso) ed essendolo, da piccola vivevo i rapporti di amicizia in maniera TOTALITARIA, quasi ne volessi o pretendessi di averne l’esclusiva…

Fortunatamente ho una mamma che, nel bene e nel male, non ha MAI avuto mezzi termini riportandomi sempre dati di realtà davanti agli occhi, facendomi capire dove e spiegandomi PERCHE’ sbagliavo in mille miei atteggiamenti, insomma, non è mai stata quella che prendeva le mie difese A PRESCINDERE solo per il fatto che fossi sua figlia. Ad oggi, nel pieno dei miei 30 anni non posso far altro che RINGRAZIARLA ed esser fiera del fatto (sempre nel bene e nel male) di esser come lei.

Lei è stato il mio primo passo verso il ridimensionamento della visione e del vivere un’amicizia. Lei è stata il mio primo passo nel farmi mettere sempre e comunque in discussione davanti ad ogni situazione.

Poi è arrivato il mio lavoro, al quale devo probabilmente il 90% del fatto di essere come sono. E’ bene specificare cosa io faccia perchè, nel dirlo, vi porto a capire quanto all’interno della parola stessa per me, si sia palesato una specie di ossimoro… faccio l’ EDUCATRICE [che vi prego NON E’ L’INSEGNANTE]. Quando entri in questo campo si ha l’idea che l’educatore sia colui che RIeduca l’altro (qualunque esso sia) a far qualcosa (non vado nello specifico) ovvio che, questo, sempre APPARENTEMENTE, ti mette nella posizione di dover essere qualcuno che INSEGNA, AIUTA, REGALA… Questo è vero in parte… o meglio questo è quello che fai se sei un EDUCATORE, se invece sei un BUON EDUCATORE, ti basta relativamente poco per capire quanto nell’ 80% dei casi sei TU ad IMPARARE, ESSERE AIUTATO e a RICEVERE REGALI.

Lavorare nel sociale ti mette davanti a realtà differenti, spesso opposte dalla tua; realtà così CRUDE che hanno la capacità di farti RIDIMENSIONARE ogni tuo scazzo o problema, perchè al confronto con il resto sono NIENTE.

(me ne devo fare una colpa di questo?)

Quando ti trovi davanti a tutto questo CAPISCI quanto sei FORTUNATA,  quanto spesso la fortuna che si ha è data per scontata ma, sopratutto, ti rendi conto in una frazione di secondo quanto tu sia stata RIDICOLA ad ingigantire i tuoi “problemi”.

(sbaglio?)

Quando sei faccia a faccia con un ragazzo affetto da sindrome di Down, che vive in comunità e ti dice sorridendo “LA VITA E’ BELLA” (nonostante tutto quello che vive) ti senti davvero piccola ripensando a tutte le volte che la tua vita l’hai maledetta.

Quando sei faccia a faccia con chi è stato per anni in un manicomio e che, nonostante tutto, nonostante gli occhi pieni di dolore, riesce ancora a ridere di gusto quando fai un po’ la “scema”, ti insulti per tutte le volte che hai sprecato lacrime a discapito di un sorriso…

Questi sono solo 2 piccoli esempi dei mille incontrati/riscontrati in 6 anni di questo lavoro…Perciò mi rispondo da me.. NO, NON SBAGLIO? (presunzione?.. no DATO DI FATTO)

In sei anni una persona ha tempo di fare delle trasformazioni in se stesso, ma la persona di cui si sta parlando ora sono io.. Io che, come mi han sempre detto, ho da sempre il dono/piaga dell’introspezione. Da questo si può evincere quanto  negli anni sia cambiata, raggiungendo ora QUASI un equilibrio (era ora direi!!).

Dopo l’introduzione, mi presento:

1- dico le cose come stanno PER ME, poco importa il ruolo che hai nella mia vita, non ho mezzi termini, non dico le cose tanto per far piacere e, il fatto che tu sia mia/a amico/a non giustificherebbe MAI una menzogna.

[sottotitoli del punto uno]

Se parlo è perchè MI E’ STATO CHIESTO (pertanto non ci si dovrebbe lamentare della risposta)

Quello che io dico (successivamente alla domanda postami) NON E’ LEGGE io non sono detentrice della verità assoluta, esprimo un’opinione, un punto di vista che appartiene ESCLUSIVAMENTE a me, questo non significa che sia giusto o sbagliato, è semplicemente un’opinione. (Il fatto che nella maggior parte dei casi io “ci veda giusto” è semplicemente perchè sto al di fuori delle situazioni e ho la fortuna di riuscire ad esser SEMPRE obiettiva – anche a mio discapito- tutto questo NON E’ SINONIMO di PERFEZIONE ma semplicemente è il risultato di un ATTENTO ASCOLTO e altrettanta ATTENTA osservazione dei fatti), se ROSICHI per questo fatto, IL PROBLEMA RIMANE TUO.

Amicizia per me è sinonimo di SINCERITA’ TOTALE, anche a costo di ferire.

2- In relazione al punto uno, e dopo numerose “segnalazioni” riguardo al mio non avere mezzi termini, spiego che ho provato per anni a diventare amica della DIPLOMAZIA, ma con scarsi risultati… Pertanto l’unico modo che ho trovato per ovviare a questo mio enorme difetto è AVVERTIRE di questa mia mancanza di tatto a chi si avvicina a me in amicizia in momenti di bisogno. [se si accetta questo mio difetto DOPO non mi si deve rompere i coglioni sul fatto che “e ma non hai proprio modi di dire le cose”]. A mio favore va una cosa però ed è necessario che io lo scriva… Ho una pazienza infinita e se magari alla 101esima volta che mi chiedi la stessa cosa alla quale  io per 100 volte ti ho risposto dolcemente..PERMETTETEMI di mandarvi DIPLOMATICAMENTE A FARE IN CULO alla cento e uno.

3- Sono una buona ascoltatrice, se mi chiedi aiuto io ci sono, sono capace anche di stare ORE ad ascoltare a ripetizione lo stesso identico concetto, per me non è un problema se così facendo ti aiuta a capire, risolvere una situazione o uno stato di ansia.

[sottotitoli del punto 3]

Essere una buona ascoltatrice NON IMPLICA che io debba sempre dire qualcosa al termine del monologo, sono fermamente convinta che, in alcune situazioni, sia necessario SOLO avere qualcuno che ascolti senza dire nulla, pertanto, a maggior ragione del fatto che probabilmente siete in piena coscienza che, conoscendomi, quello che potrei dire NON E’ QUELLO CHE VORRESTE SENTIRVI DIRE perchè in cuor vostro non desiderate ancora esser messi davanti ad una realtà, la sottoscritta gradirebbe non essere invogliata a parlare per poi ricevere rimproveri del tipo “ma tu cosa ne sai” (se non so che cazzo mi chiedi?)

4- Ho infinita pazienza.

[sottotitoli del punto 4]

vedi punto 2, la parte della lancia spezzata a mio favore 🙂

5- Mi sforzo sempre di capire ogni atteggiamento e comportamento dettato dalla situazione che si sta vivendo.

[sottotitoli del punto 5]

Il fatto che io abbia la fortuna/sfortuna di capire (ma magari non giustificare -per deformazione professionale-) ogni comportamento, quindi anche parole dette storte, a lungo andare NON DA IL DIRITTO A NESSUNO di sfogarsi su di me perchè “tanto Manuela mi capisce”.. chiedere poi scusa va bene una, due anche tre volte…ma alla quarta mi incilindro pure io e lì, allora, non comprendo più.

6- Aiuto VOLENTIERI, solo se mi si richiede, a risolvere problemi  dando consigli.

[sottotitoli del punto 6]

Il fatto che aiuti a risolvere problemi  NON implica il fatto (spesso considerato quasi AUTOMATICO) che non ne abbia di miei. Anche se non chiedo aiuto non significa che non debba trovare comunque il tempo per AIUTARMI da sola e, se a volte non sono IMMEDIATAMENTE disponibile, non significa che non lo sarò mai più.

C’è anche da specificare il fatto che il più delle volte il mio “non esserci immediatamente” coincide con il fatto che la persona sta bene e non ha più bisogno del mio aiuto totale, quindi provo a dedicarmi alla mia vita, che è più incasinata di quanto la gente possa credere o NON VOGLIA VEDERE PERCHE’ IMPEGNATA A VEDERE SOLO LA PROPRIA.

Il mio esserci SOPRATUTTO nei momenti di bisogno e del peggior sconforto altrui NON SIGNIFICA che io non possa esser presente anche in altri ambiti molto più goliardici… capisco che esistano momenti in cui la mia presenza possa esser associata ad un periodo negativo ma, mettermi da parte ed esser “sostituita” per questo motivo, lo trovo davvero poco carino. (e questo discorso vale SOLAMENTE per chi con me ha CONDIVISO uscite, momenti belli, brutti, risate, racconti RECIPROCI, dialoghi e non MONOLOGHI).

7- Ho un carattere di MERDA, se ti ho voluto un bene dell’anima e profondo e in un qualche modo mi sono sentita ferita da te, pur parlando e chiarendo, in me qualcosa è cambiato PROFONDAMENTE, non sono più spontanea, mi gelo e mi allontano…

8-Sono lunatica e se la luna è nel verso contrario NON sono la persona più simpatica o solare del mondo…anzi, se sono arrabbiata ho il vizio di parlarti sopra e non ascoltarti, divento irritante e odiosa…ecco perchè, conoscendomi, spesso aspetto che la mia acqua si calmi per riprendere in un secondo momento il discorso.

[sottotitolo del punto 8]

Se pensi di non poter aspettare il chiarimento sappi a cosa vai incontro, non ti aspettare che io sia in grado di ragionare… MEA CULPA.. l’unico modo che ho trovato per non evitare il dialogo è quello di interrompere lo sclero e riprendere tutto poi con più calma senza la mia CONOSCIUTISSIMA RABBIA.

9- Sono aggressiva, per difesa anche quando non c’è niente dal quale difendersi, è uno status in cui mi sono infilata da anni, mi castigo ogni volta per questo, sono già migliorata rispetto ad anni e anni fa, ma è una cosa che ormai è diventata quasi spontanea e inconscia che, quando accade, non me ne rendo neanche conto…

[sottotitolo del punto 9]

La spiegazione che ho dato sulla mia aggressività NON vuole essere una giustificazione, ci si trova davanti ad un aspetto caratteriale preponderante in me e ormai radicato, un aspetto che, nonostante i ripetuti tentativi di cambiamento, si è leggermente modificato ma non ne vuole sapere di sparire; detto questo, come io sono LIBERA di non guardare oltre e scegliere di non aver niente a che fare con chi ha aspetti incompatibili con i miei, altrettanto gli altri hanno la MEDESIMA LIBERTA’.

[sottotitolo del sottotitolo del punto 9]

Nel caso tu decidessi di andare oltre, io ti ringrazio (d’altronde lo faccio pure io e spesso), ma ricordati bene che SE LO FAI, devi esserne realmente consapevole e non usi questa tua accettazione quando ti fa comodo per poi, appena puoi, rinfacciarmi che sono aggressiva e che devo mettermi in discussione…perchè NON LO FARO’… visto che MI sono già ACCETTATA.

10- Controbatto ad ogni singola cosa che mi si dice, cerco SEMPRE di dare una spiegazione… e a volte risulta pure snervante… mi rimprovero il fatto che invece spesso dovrei FOTTERMENE.

[sottotitolo del punto 10]

Il fatto che io sia SNERVANTE nel dare infinite spiegazioni NON significa che  non sia UMILE o che cerchi di passare da SANTA, lo faccio perchè a volte si può esser fraintesi e cerco di dare un perchè a cosa faccio, a maggior ragione se ci tengo, ma fondamentalmente sbaglio… la maggior parte delle volte nessuno da spiegazioni a me 🙂 perchè ne dovrei io?.

Ora, come uno dei migliori rapper che quando scrive inizia una  strofa e deve poi chiuderla con una rima (infilandoci magari all’interno una serie di virtuosisimi e voli pindarici), chiudo quanto da me cominciato in questo modo:

negli anni sono cambiata io e il mio modo di vedere l’amicizia.

negli anni ho trovato persone che FORTUNATAMENTE la vedono come me (non facendomi sentire aliena), e ancora mi sono accanto e sempre ci saranno.

negli anni ho capito che bisogna ACCETTARE e ACCETTARSI.

negli anni ho capito il mio RUOLO nella vita altrui… e ho saputo comportarmi a seconda di chi avevo davanti (comportarmi con ME STESSA).

negli anni ho compreso che, spesso, sono stata fessa e mi sono sempre chiesta “ma chi te lo fa fare..ora basta…”…e poi sistematicamente non dici “basta” …perchè tanto tu sei fatta in questo modo e VIVI le cose così a prescindere da come sai finirà…

negli anni ho capito che non puoi pretendere che gli altri vivano le cose come le vivi tu. E a volte mi è capitato anche di scusarmi per questo, capendo che magari il mio modo di “vederle” e “viverle”, non rendeva felici gli altri.

negli anni ho capito che ci sarà sempre chi NON CAPISCE UN CAZZO DI TE, ma che comunque dovrai sempre chiederti se tu hai fatto in modo che questi lo capissero.

negli anni ho capito che di persone EGOISTE ed EGOCENTRICHE ne è pieno il mondo..e che sono sempre e solo loro alla fine  quelle che ti giudicano perchè non sono in grado di vedere OLTRE il loro piccolo mondo “che ha sempre un problema “più” degli altri…se non addirittura del genere “solo io”….

negli anni ho capito che è la QUALITA’ del tempo che condividi con una persona ad esser importante e NON la QUANTITA’… della quantità non me ne sono MAI fatta un cazzo..ma la qualità che mi è intorno è DECISAMENTE PREZIOSA E DI VALORE.

negli anni ho imparato a comprendere…

negli anni mi sono chiesta se alcuni comportamenti avuti nei miei confronti potessero essere dettati da INVIDIA.. ma me lo sono solo chiesto dopo che altre tesi sono state smontate… anche perchè io non ho proprio nulla per essere invidiata…

negli anni ho imparato a chiedere SCUSA quando ero cosciente di aver sbagliato.

negli anni ho imparato a conoscermi e a non forzarmi più nel fare le cose… a costo di perdere persone.

negli anni ho imparato e ancora ho molto da imparare da tutti…

ORA però, mi piacerebbe  SOLO una cosa, che come ho imparato io ad ACCETTARE e ACCETTARMI, anche le persone che entrano nella mia vita per puro piacere possano accettare i miei difetti senza per forza volermi cambiare come LORO mi vogliono… e senza SOPRATUTTO vedere i miei lati postivi… Mi piacerebbe che qualche volta non sia io sempre a dover “comprendere” ma che anche agli altri qualche volta venga la voglia comprendere me…. Sopratutto nei miei momenti no…perchè ne ho… come tutti!!!



{febbraio 23, 2010}   COLLABORAZIONE CON DJ REX

FOTO DI BACKSTAGE DEL VIDEO DEI BARRIERA ARMATA

BUONA VISIONE



{gennaio 6, 2010}   BENVENUTO 2010

Dopo l’addio al 2009 non poteva sicuramente mancare il saluto al nuovo anno… Come l’avete iniziato? Io non posso assolutamente lamentarmi, dati i “buoni propositi” mi sto muovendo in modo tale da poter cominciare a rispettarli, questo significa avere mente e corpo impegnati e sicuramente non chiedo di meglio…

Non ho ancora un quadro ben preciso, la mia sensazione di “non appartenenza” ancora persiste, ma confido nel mio forte spirito di organizzazione!!;) .

Per me è cominciato anche l’anno nuovo fotografico. MAKENOIZE STUDIO (capeggiato da Dj Rex: http://www.djrex.it) mi ha chiesto una collaborazione per immortalare backstage di video musicali; presto vi aggiornerò con i link dove potrete vedere quanto detto (ma se seguite anche attimidipixel sapete che li sopra pubblico sempre tutto!! 😉 ).

Il primo video, per questa collaborazione, impresso nella mia “pellicola” è stato quello dei BARRIERA ARMATA, nel quale ho avuto la fortuna di incontrare/fotografare lo stuntriding  ZOLTRAX (http://www.zoltrax.it).

Per ora è tutto… see you soon!! 😄

witchpanther



{dicembre 31, 2009}   ADDIO 2009

31 dicembre… Anno che tra poche ore si concluderà.. Lo saluterò con un pochino di tristezza perchè è stato un anno fantastico, ricco e pieno di emozioni. Sapevo che sarebbe stato il mio anno, sapevo che avrebbe toccato e rivoluzionato ogni parte della mia esistenza… e non sbagliavo!… Niente e nessuno è stato in grado di rovinarmelo, anzi in molti, nuovi e vecchi, hanno fatto solo in modo di migliorarlo…Certo, gran parte della fatica l’ho fatta io perchè mantenere un pensiero positivo costante, nonostante gli sgambetti non è facile ma si sa, si è sempre saputo, quanto io sia caparbia!!!!…

– Quest’anno mi ha portato nuove amicizie e fatto capire chi nella mia vita rimarrà comunque nonostante tutto..

– Quest’anno mi ha reso più saggia del solito, ho imparato a non arrabbiarmi più e ad osservare le cose negative che accadono, subito in un’ottica che impedisce la caduta nel vortice del rancore…

– Quest’anno mi ha tolto la rabbia interiore…

– Quest’anno mi ha fatto spaventare, mi ha rimesso in discussione e ha fatto in modo che facessi violenza su me stessa per riuscire a non aver più paura dei sentimenti… Quest’anno è riuscito a farmi RIABBRACCIARE mia madre. Quest’anno mi ha fatto chiederle SCUSA per come l’ho trattata…per come l’ho allontanata dalla mia vita.

– Quest’anno non mi ha fatto smettere di voler bene a chi se lo merita, ma mi ha allontanato da chi non riesce più a darmi niente [o non riesco io]

– Quest’anno mi ha regalato due kg in più [tacci sua] che spero il 2010 si riprenda.. 😄

– Quest’anno mi ha tolto la voglia di studiare, ma so che il 2010 farà la sua parte…

– Quest’anno mi ha regalato il CAMBIAMENTO, lavorativo e di rotta…

– Quest’anno mi ha regalato la SERENITA’

– Quest’anno mi ha regalto l’amore… quello della VITA… tanto raro che non tutti riescono ad averlo ma che io auguro a chi lo desidera nel profondo del cuore e a chi se lo merita tanto da non farselo scappare…

– Quest’anno ha lasciato il segno…il migliore.. ma so..che il 2010 sarà ancora meglio…

Grazie 2009… e grazie a tutti coloro che hanno attraversato il mio cammino in questo anno..nel bene e nel male :).

BUONA FINE E UN OTTIMO INIZIO A TUTTI VOI….CHE IL 2010 POSSA DONARVI ANCHE SOLO LA META’ DELLA FELICITA’ CHE HO TROVATO IO NEL 2009…

Ps: per i buoni propositi guardare in alto a destra 😄

Manuela



{ottobre 16, 2009}   PAUSA FELICITA’

E’ da tanto che non scrivo… e mi spiace parecchio, ma i mille impegni lavorativi e non, mi impediscono di scrivere in questo mio angolo di mondo così di frequente… SCUSATE… Non sono però mediatiacamente inattiva..mi trovate sempre nel mio photoblog (meno impegnativo rispetto a questo) ATTIMIDIPIXEL e  nel blog ufficiale di PSICO E ORTIZ che gestisco con articoli e foto…. Tornerò a scrivere anche qui PROMESSO!… ma nel frattempo…

CHIEDETEMI SE SONO FELICE…. 😀



et cetera
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: